Posted in Poesia

Colsi l’Infinito

 

autore:mp47pasquino

Se d’infranto, colsi l’infinito
al dunque sfranto ed un po stordito
accesi il lume, se di ragione si può parlare
a fronte della visione ch’è spettacolare

dagli ondulati picchi a scendere sul mare
visione di un lontano stare
che tornava al cuore
e dai declivi l’umor di brezza che saliva

furono i merli tra gli ulivi a spezzar catena
ed il soave zufolar tra rami trapelava appena
quasi a pennelar l’incanto d’un anima ch’è in pena
nel dischiudere le nari agli aromi di soave cantilena

inno alla marina all’onda estrema il riannodar
de i flutti di onda in onda fedele ritornar
che ambrato ai bianchi il torbido rullar…

immagine presa da Google immagini: gli ulivi sul mare

Share: