l’oblio e la catarsi

 

Autore: mp47pasquino

Sai lacrimarmi, sogno
di quella pioggia sparsa
tuo umido lisciarmi di questa pelle arsa
l’esistenza pregni
Scivoli solcando pori
di questo corpo muori
esile brivido trovo l’assaporar
baciando tali i tuoi versi,
che l’interludio va lasciando
orme di brividi nascenti
gocce affusolate di cristallo appariscenti
Sai levigar struttura e verso
del tuo poetar diverso
imprimere l’oblio e la catarsi.
Share: