Uno strano sogno

Autore: mp47pasquino

Ecco dal dormiveglia il torpor d’un sogno

tra palpebre cadenti son preso nella tela ragno…

cala del sipario il grigio velo

dai lembi pennacchi strani d’un disgelo

orme d’ovattate strie sulle creste uno stambecco

è strano l’animale mangia solo stelle alpine

mentr’io proiettato in ombra tra spine

rovi con strane more che sembrano palline

è di quelle il mangiare che mi fa sembrar Natale

sullo sfondo inquietudine e drappi arabescati

mentre tutto sfuma appare un’abbazia dai disegni arcuati

intorno procession di frati

in coda un carro, una bara, trainato da cigni maculati…